LA DIGNITA’ DELLE DONNE

Pubblicato 17/04/2012 da paroladistrega

Cos’è la dignità? Dal Treccani online: “condizione di nobiltà morale….”

E cos’è la dignità delle donne? Si presume, la “condizione di nobiltà morale” di queste.

Sulla prima, intesa in senso lato e quindi riferibile a tutto il genere umano, ovviamente non si discute.

Sulla seconda, si discute eccome.

Ma anche di più: si pone in dubbio, si mina, si attacca, si lede, si forza, si deturpa, si contamina, si sporca.

Vaneggio? No, non vaneggio. Basta dare un’occhiatina intorno: mass-media, web, cartelloni e affissioni varie per le strade, in ogni dove.

Ovunque è un uso-profuso-diffuso di doppi sensi, metafore, ironie penose sulla donna. Viene calpestata la sua dignità, la nostra dignità, in nome del “business is business”.

Si va dal calice di vetro sbeccato con la scritta “STOP ALLA VIOLENZA SULLE STOVIGLIE” (Miele) che induce a pensare ad una tristissima analogia con il tema della violenza sulle donna, fino alla spilletta delle  commesse (Rinascente) con la scritta “AVERLA E’ FACILE, CHIEDIMI COME” che induce ad un doppio senso alquanto edificante (dovrebbe servire a far richiedere ai clienti una “carta fedeltà”….. ma mi dicono che alcuni simpatici e goderecci clienti uomini chiedono altro).

Ordunque.

L’idea sfavillante del calice sbeccato è stata sfornata da un team creativo composto da un uomo e tre donne.

L’idea sfavillante della spilletta invitante è stata sfornata dalla responsabile marketing di Milano…. che si stupisce di fronte alla “ribellione” delle commesse di Firenze (brave ragazze!).

Già. C’è pure da stupirsi.

Io invece mi stupisco del fatto che queste idee meravigliose siano partorite da donne.

 

 

Annunci

9 commenti su “LA DIGNITA’ DELLE DONNE

  • donne condizionate da un ambiente maschilista, donne che non hanno capito che è ora di dire basta, che c’ è altro, c’è di meglio!

    • Già.
      Donne che seguono un modello maschile-maschilista, senza pensare che possiamo andare oltre.
      Perché “copiare” e non piuttosto “creare”?
      Perché mettersi il paraocchi e non fare invece una bella autocritica tutte insieme?
      Farebbe bene alla salute. Di tutte noi…. 🙂

  • cara strega, non mi piace mai generalizzare e ancora meno quando si tratta di “genere” ..sono d’accordo con te ma penso che se la donna non si impegnerà davvero in un percorso di crescita e consapevolezza della sua natura, se non imparerà a dire “no” di fronte agli spot o ad indossare una spilletta assisteremo ancora a spettacoli dove la donna viene mortificata e mercificata..un pò dipende da noi.

  • Certo che dipende da noi. Non tutto, ma molto. infatti ho scritto:
    “Io invece mi stupisco del fatto che queste idee meravigliose siano partorite da donne”.
    Serve molta autocritica e un pò meno saccenza. Con quella non andiamo da nessuna parte… o poco lontano.
    Un abbraccio 🙂

  • Non mi stupisco. Di fronte alla pagnotta qualunque ‘patto di genere va a farsi benedire’…di questi tempi poi! E le signore in questione l’avranno vista lunga, sapendo che, proprio per il carattere provocatorio delle pubblicità, soprattutto di questi tempi, avrebbe fatto discutere e se ne sarebbe parlato ovunque. Pensa alla Rinascente, in men che on si dica la ‘nobile’ tesserina oramai sanno tutti che cosa è. Ma oramai ci hanno messo con le spalle al muro: sia che non ne parliamo, sia che non ne parliamo facciamo qualche danno. Abbiamo la bicicletta, tocca pedalare. Ciao. (vengo in pace)

  • Cara Giuliana, che tu venga in pace o in guerra …. 😉 , qui sei e sarai sempre la benvenuta. Come tutte.
    “Tocca pedalare”. Già. A costo di litigare (come spesso facciamo io e te), a costo di mandarci pure a quel paese. Ma credo che serva il confronto. Anche quando è scontro.
    Dobbiamo pedalare tutte insieme …. 🙂

  • Hello, There’s no doubt that your website could possibly be having web browser compatibility issues. When I look at your web site in Safari, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it’s got some overlapping
    issues. I merely wanted to provide you with a quick heads
    up! Besides that, fantastic website!

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: