“SI, SIGNORE….”

Pubblicato 12/06/2013 da paroladistrega

Ti sbatto per terra e ti violento, ora”. La risposta della ragazza, con un filo di voce, ci ha spezzato il cuore: “Sì, signore”.”

http://www.mattinonline.ch/turchia-sesso-come-punizione-della-polizia/

Questo accade in TURCHIA. In questi giorni, nel 2013. Perché Erdogan ha detto che “la pazienza ha un limite” e oltre quel limite si massacrano gli studenti e si violentano le donne.

Quel “Sì, signore” della donna è la frase più terribile di quella terribile testimonianza dello studente turco che ascolta: rappresenta la disperazione, la rassegnazione, la necessità di soccombere per salvare la propria vita, la rinuncia del corpo e forse di parte dell’anima (certo, della serenità futura).
Ma rappresenta anche un dolore antico e un’antica barbarie: l’uso del corpo delle donne come strumento di sottomissione al Potere. Dall’antichità ad oggi.
Il corpo delle donne come terreno di guerra.
Il corpo delle donne come campo di battaglia.

“Ti sbatto per terra e ti violento, ora” è stato comunicato alla donna come un proclama, un editto, una regola a cui sottostare, un’azione di guerra. Come una necessità a cui quel poliziotto non può sottrarsi per amore del dovere. Una prassi d’ufficio.
Nell’emanare il suo “proclama” il poliziotto sembra voler rivestire e ripulire la sua azione come fosse una “necessità istituzionale”. Avvisa la donna. La prepara all’atto.

E quel “Sì, signore” fa venire la pelle d’oca. Perché lei, quella mia sorella, non ha alternative. In quel momento lei è annullata come donna, come essere umano. Sa di non esistere. In quel momento lei non c’è più. Spero che la sua anima, la sua mente, le sue emozioni possano sopravvivere a una simile barbarie.

E come lei, tante altre DONNE TURCHE oggetto di VIOLENZA SESSUALE intesa dai poliziotti come ATTO PUNITIVO.
Molto comodo per certi “uomini” vestirsi con l’abito della sedicente legalità per compiere violenze sessuali.

E intanto, l’Italia e il mondo guardano. In silenzio.
Un silenzio più esplosivo di una bomba.

_________________________________________________________

CONTATTI  AL  19  GIUGNO 2013:   13.072

Annunci

2 commenti su ““SI, SIGNORE….”

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: