Archivi

Tutti gli articoli per il mese di agosto 2013

LA STRAGE DELLE INNOCENTI

Pubblicato 17/08/2013 da paroladistrega

Da tempo, sto cercando di riflettere, spostando spesso la mia attenzione dalla donna oggetto di violenza all’uomo carnefice. Per tentare di capire un po’ di più, per tentare di farmi un’idea di ciò che può accadere in un uomo quando deliberatamente e scientemente decide di massacrare una donna a calci e pugni, di devastarle il viso con l’acido, di spararle, di tagliarle la gola, di strangolarla e mille e mille altre azioni che le bestie non conoscono. Perché gli animali probabilmente non sanno cosa sia l’odio, il rancore, la vendetta.

E allora io mi pongo delle DOMANDE. Solo perché sono donna. Solo perché sono stufa e stanca di questa mattanza. Solo perché sono un essere umano che odia la violenza in ogni sua forma e a volte invidia gli animali.
E concentro la mia breve riflessione sulla VIOLENZA DOMESTICA.

PERCHE’ UN UOMO ATTUA VIOLENZA SU UNA DONNA con cui ha o ha avuto relazione affettiva?
Provo a darmi IPOTETICHE RISPOSTE.
Forse (e dico forse) perché LEI non risponde a quell’immagine che LUI ha dipinto nella sua mente.
Probabilmente lei è sempre stata “uguale a se stessa” e non a quella immagine falsa-falsata costruita ad uso e consumo dell’uomo violento, ma lui pretende che lei sia come quel modello di donna che lui ha immaginato e voluto.
E allora iniziano le violenze: come per attuare un RITUALE DI CORREZIONE COMPORTAMENTALE DELLA DONNA.
E quando lui si rende conto della realtà delle cose, quando vede che la donna non è un modello di cartapesta, un manichino, una bambola, un robot da resettare, ma una DONNA vera con emozioni, cervello e anima, allora spesso scatta la modalità finale dell’ANNULLAMENTO di ciò che non è conforme a quanto stabilito. Stabilito da lui e solo da lui.

Da notare che non si tratta mai (o quasi mai) di un unico gesto solitario: si tratta di azioni ripetute nel tempo, di comportamenti reiterati, di gesti quasi rituali che sfociano spesso nel FEMMINICIDIO. L’uomo violento uccide la donna quando nella sua pianificazione arriva il momento topico. Sì, perché è una PIANIFICAZIONE e nessuno osi parlare di raptus!
Questi uomini acquistano armi al mercato nero, affilano coltelli di ogni tipo, si procurano acidi e quant’altro per ANNIENTARE e CANCELLARE quella (esattamente quella) DONNA dalla loro esistenza e dal mondo intero.

La mia è solo una breve riflessione. Poche parole, scritte di pancia.
Sto solo cercando di capire.
Queste mie parole sono poche, ma forse non ne basterebbero mille o un milione per comprendere questa STRAGE DELLE INNOCENTI.

_______________________________________________________________________

CONTATTI   24  AGOSTO 2013:   16350

AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON  E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Annunci

IL FEMMINICIDIO E IL DL IMPERFETTO

Pubblicato 09/08/2013 da paroladistrega

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge in materia di sicurezza, ivi comprese le nuove disposizioni sulla VIOLENZA SULLE DONNE e il FEMMINICIDIO.

Il web (e non solo) si è scatenato: leggo ovunque NO a questo DL, da parte di blogger, giornalist*, opinionist* e via dicendo.

Certo, questo DL ha gravi deficienze, tre in particolare:
1) non affronta il problema dei centri antiviolenza (secondo la Convenzione di Istanbul dovrebbe essercene uno ogni 10.000 abitanti);
2) non affronta il problema dell’educazione alla sessualità e alle relazioni di genere, da attuare tramite progetti e percorsi educativi nelle scuole;
3) trattandosi di un DL sulla sicurezza, nel testo si affrontano anche altri temi (esempio, misure contro i NO TAV): ciò toglie spessore e in qualche modo “strumentalizza” il tema della violenza sulle donne.
E tutto ciò, ovviamente, NON MI PIACE.

Però – e qui vi sconvolgerò – io dico SI a questo DL. E motivo il mio SI come segue.

Volevate un DL PERFETTO? Mi dispiace dirvelo ma la perfezione non è di questa terra, né di questo Paese, né di questo Governo.
Questo DL è IMPERFETTO, certo. Questo DL è DEFICIENTE, certo.
Ma questo DL fa un notevole passo avanti riconoscendo il FEMMINICIDIO come DELITTO DI GENERE: era l’ora.
Il FEMMINICIDIO adesso ha un suo STATUS: forse ora molt* la smetteranno di parlare di “amori malati” e “raptus della gelosia” prendendoci in giro e facendo passare messaggi deviati e devianti su questo FATTO SOCIALE TOTALE (tanto per menzionare il buon Durkheim).

Io dico SI, perché non sogno il DL PERFETTO: sogno un passo avanti, uno alla volta, veloce, per correre verso il traguardo. Un traguardo che poi non è altro che quello della CONVIVENZA CIVILE tra donne e uomini. E sta pure a noi, a tutt* noi, fare questi passi.

Per concludere, vi dico solo una cosa: dopo il PRESIDIO CONTRO IL FEMMINICIDIO svolto nella mia città, Massa (MS) per ricordare CRISTINA BIAGI e tutte le vittime di femminicidio, le DENUNCE di donne contro la violenza subita sono aumentate del 30%.
Fatti, non parole.

Del resto…. di fronte a LEGGI un po’ DEFICIENTI, servono DONNE sempre più PRESENTI.

___________________________________________________________________________

CONTATTI  17 AGOSTO 2013:    16189

AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON  E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Parti di lui

Sono un Dugongo spiaggiato.

PALESTINE FROM MY EYES

Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

paroladistrega

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

Posto Occupato

È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

Se Non Ora Quando FACTORY

Laboratorio di libero pensiero e azione politica

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

seiofossifoco

This WordPress.com site is the cat’s pajamas

IllustrAutrice

BARBARA GIORGI