LA STRAGE DELLE INNOCENTI

Pubblicato 17/08/2013 da paroladistrega

Da tempo, sto cercando di riflettere, spostando spesso la mia attenzione dalla donna oggetto di violenza all’uomo carnefice. Per tentare di capire un po’ di più, per tentare di farmi un’idea di ciò che può accadere in un uomo quando deliberatamente e scientemente decide di massacrare una donna a calci e pugni, di devastarle il viso con l’acido, di spararle, di tagliarle la gola, di strangolarla e mille e mille altre azioni che le bestie non conoscono. Perché gli animali probabilmente non sanno cosa sia l’odio, il rancore, la vendetta.

E allora io mi pongo delle DOMANDE. Solo perché sono donna. Solo perché sono stufa e stanca di questa mattanza. Solo perché sono un essere umano che odia la violenza in ogni sua forma e a volte invidia gli animali.
E concentro la mia breve riflessione sulla VIOLENZA DOMESTICA.

PERCHE’ UN UOMO ATTUA VIOLENZA SU UNA DONNA con cui ha o ha avuto relazione affettiva?
Provo a darmi IPOTETICHE RISPOSTE.
Forse (e dico forse) perché LEI non risponde a quell’immagine che LUI ha dipinto nella sua mente.
Probabilmente lei è sempre stata “uguale a se stessa” e non a quella immagine falsa-falsata costruita ad uso e consumo dell’uomo violento, ma lui pretende che lei sia come quel modello di donna che lui ha immaginato e voluto.
E allora iniziano le violenze: come per attuare un RITUALE DI CORREZIONE COMPORTAMENTALE DELLA DONNA.
E quando lui si rende conto della realtà delle cose, quando vede che la donna non è un modello di cartapesta, un manichino, una bambola, un robot da resettare, ma una DONNA vera con emozioni, cervello e anima, allora spesso scatta la modalità finale dell’ANNULLAMENTO di ciò che non è conforme a quanto stabilito. Stabilito da lui e solo da lui.

Da notare che non si tratta mai (o quasi mai) di un unico gesto solitario: si tratta di azioni ripetute nel tempo, di comportamenti reiterati, di gesti quasi rituali che sfociano spesso nel FEMMINICIDIO. L’uomo violento uccide la donna quando nella sua pianificazione arriva il momento topico. Sì, perché è una PIANIFICAZIONE e nessuno osi parlare di raptus!
Questi uomini acquistano armi al mercato nero, affilano coltelli di ogni tipo, si procurano acidi e quant’altro per ANNIENTARE e CANCELLARE quella (esattamente quella) DONNA dalla loro esistenza e dal mondo intero.

La mia è solo una breve riflessione. Poche parole, scritte di pancia.
Sto solo cercando di capire.
Queste mie parole sono poche, ma forse non ne basterebbero mille o un milione per comprendere questa STRAGE DELLE INNOCENTI.

_______________________________________________________________________

CONTATTI   24  AGOSTO 2013:   16350

AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON  E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Annunci

Un commento su “LA STRAGE DELLE INNOCENTI

  • in parte deve essere come da te descritto, ma solo in parte.
    L’uomo si sente padrone della donna che gli rimane a fianco solo perche’ lui sicuramente pensa di esserne degno e di poterla distruggere come e quando gli vien voglia ma sopratutto quando la donna gli fa capire che puo’ fare a meno di lui.
    E no….Per lui e’ umiliante che lei possa fare la scelta di mandarlo a quel paese. Cosi’ si prepara a compiere la distruzione della stessa prima che lei vada.
    Penso che sarebbe meglio fare in fretta e subito la scelta abbandonare l’uomo che disturba prima che lui possa prepararsi e rimuginare su quello che poi fa!
    Poi sicuramente vi e’ una componente sbagliata nel cervello………….L’uomo ragiona di meno ma quando ragiona lo fa nel peggiore dei modi…………….
    Povero mondo!

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: