LA TERZA GUERRA MONDIALE? IO NON LA VOGLIO, GRAZIE.

Pubblicato 01/09/2013 da paroladistrega

Dopo questi giorni d’estate, dopo le vacanze, dopo il “momento magico” della presentazione del mio libro… volevo scrivere di emozioni e cose belle. Ma il resto del mondo non è d’accordo. Il resto del mondo parla di GUERRA.

Ovunque, nei tg, nei giornali, nel web si discute del probabile ATTACCO USA in SIRIA: OBAMA, dio dell’Olimpo, ha deciso che gli USA devono condurre un’azione militare contro il regime siriano “perché l’ONU è PARALIZZATO”.

E’ dal 2011 che ASSAD macella i civili rivoltosi, ma gli USA (a parte tiepide posizioni) si svegliano ora, a causa  dell’uso di armi chimiche contro la popolazione.
Ma perché dopo anni di eccidi, OBAMA manda l’ONU a qual paese e pianifica un ATTACCO contro la SIRIA ? Si ipotizza qua e là, per buttare a gambe all’aria entrambe le parti (regime siriano sostenuto da Iran e Russia …. vs… ribelli sostenuti da estremisti islamici).
Ergo: farli fuori tutti in un sol colpo. Tipo de-rattizzazione.

E NOI? Anche se LETTA si affanna a dichiarare che vuole l’autorizzazione ONU per intervenire, ricordiamoci tutti che in ITALIA ci sono molte BASI MILITARI USA. Della serie: le bombe non volano da sole. Quindi anche noi, volenti o nolenti, potremmo essere coinvolti indirettamente in azioni di guerra.

E il feedback? La RUSSIA minaccia interventi in difesa della SIRIA.

Sentite odore di follia umana e di morte?
Io sento pure odore di terza guerra mondiale….

_____________________________________________________________________________

CONTATTI   2  SETTEMBRE  2013:   16510

AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON  E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Annunci

4 commenti su “LA TERZA GUERRA MONDIALE? IO NON LA VOGLIO, GRAZIE.

  • Ciao. Si, anche io sono preoccupata. Così come lo ero nel momento del primo attacco all’Irak. Mi ricordo che ero lì davanti il televisore, sperando che, all’ultimo momento si decidesse per un “no”. Ed invece è andata come è andata. E poi, anni dopo, abbiamo appreso che lì non c’erano armi di distruzione di massa!!!!
    Questa volta è la stessa cosa. E’ probabile che armi chimiche ci siano in Siria. Ma chi è stato, ora, l’artefice della strage? Televisioni arabe dicono che, come l’esercito governativo, le abbiano anche gli eserciti di opposizione. Dico “gli eserciti” perchè, poi, i gruppi sono diversi. E dicono che l’esplosione non sia avvenuta per volontà di colpire ma per errore umano. E credo che non sia da escludere.
    In ogni caso, in qualunque modo sia andata la questione, un attacco armato da parte di qualunque nazione “occidentale” non farebbe che peggiorare la situazione. Giustamente, l’altro giorno, il nostro ministro degli esteri, sottolineava la delicatezza e la precarietà degli equilibri ed ì tanti interessi in ballo in quel settore del mondo. Basta un nulla per scatenare veramente una guerra di dimensioni mondiali…. Ed anche se il nostro “mondo” occidentale non è per nulla perfetto, occorre sempre ricordare che la guerra porta solo morte, distruzione, povertà, sofferenza, non solo negli eserciti ma dappertutto. E, con la globalizzazione, il dappertutto riguarda anche noi!!!
    Un bacione. Una di voi.

  • Sì, Maria Grazia… “il dappertutto riguarda anche noi”. Ma non so quanti siano consci di questo: forse credono di vivere in un altro pianeta e per loro la globalizzazione è solo data dal web, dalle chat, da facebook, da twitter…..

  • La follia umana non si è fermata di certo il secolo scorso…non si spendono miliardi di dollari in guerre per motivi umanitari…ma per assicurare all’ impero americano,la sua egemonia contro una Russia ed una Cina,che con il loro repentino sviluppo,sempre più la minacciano.Il fatto che i popoli pagheranno l’egoismo di questi mondiallisti scellerati,con il loro sangue innocente poco importa.Questi sono i tristi ricorsi della storia.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: