SONO SOLO BAMBINE

Pubblicato 31/10/2013 da paroladistrega

Lo abbiamo letto. Lo abbiamo ascoltato in tv. A Roma, due bambine (14 e 15 anni) indotte alla prostituzione. Dalla madre di una delle due. Sottolineo: da una MADRE (e non aggiungo altro, perché le madri vere sono altre….).

Poi leggo su Facebook qualche commento di donna che dice “basta con il buonismo, anche le due ragazzine sono colpevoli e vanno punite”.
Punite di cosa?
Forse del fatto che sono due bambine e che i  loro sogni sui baci, le carezze d’amore, gli sguardi rubati si sono infranti contro un muro di cemento armato?
Forse del fatto che non sono riuscite da sole a distruggere quel muro di cemento costruito da una madre e da  uomini pedofili?
Forse del fatto che non hanno saputo salvarsi da una forma di schiavitù mentale e di gioco perverso che le ha condizionate e rese oggetti da manipolare e gestire a piacimento del mondo adulto?

Di cosa vogliamo accusarle? C’è un’ampia scelta.
Ricominciamo a dire che forse indossavano abiti provocanti?
Ricominciamo a dire che le donne, anche bambine, sono la personificazione di Satana e inducono al peccato?

Sono preoccupata.
Dopo anni di lotte femministe che io, per età, non ho vissuto (ma ringrazio quelle magnifiche donne), dopo anni spesi a far valere una nostra autodeterminazione e una nostra dignità di esseri umani…. ora si sta delineando un nuovo Medioevo per le donne.
E le prime a farne le spese sono proprio le bambine. Perché a 14-15 anni si è delle bambine.
Checché ne dicano quelle signore benpensanti che scrivono su Facebook commenti sulla “colpa” di queste due bambine.
Care signore benpensanti: forse siete quelle che hanno mariti o compagni che una volta all’anno si fanno pure viaggetti all’estero alla ricerca di bambine da stuprare.
Siate donne vere: non siate complici di uomini perversi.
________________________________________________________________________________________
CONTATTI 14  NOVEMBRE  2013: 18914
AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Annunci

4 commenti su “SONO SOLO BAMBINE

  • Ciao a tutte. Io sono più grande della maggior parte di voi e, quindi, quelle lotte le ho fatte. Ci ho creduto. Ed ho sperato e pensato di aver contribuito a creare uno spazio ed un mondo migliore per le donne. Così non è stato. Abbiamo voglia a fare leggi sulla parità dei sessi e dei diritti!!! Purtroppo, se non si cambia la società ed il modo di pensare, il futuro non è certo roseo.
    Una cosa è certa. Le donne danno fastidio. Ed il fastidio è molto più grande quando vi è un mondo in recessione… Cosa vogliono queste? Non c’è spazio per noi uomini e loro pretendono di farsi avanti? Non abbiamo noi lavoro e loro vogliono il lavoro. Ed anche un lavoro pagato come noi!! Noi, in questa società, siamo i guerrieri. Ogni giorno dobbiamo affrontare una battaglia: loro debbono esserci solo per il nostro “riposo”.
    Si, siamo tornati al “riposo del guerriero”.
    Basta vedere le trasmissioni televisive “spazzatura” o certi film, o certe pubblicità, per rendersi conto come sia descritta e raccontata la donna. Lei “VUOLE UNA COSA SOLA”!
    Lei “DEVE FARE UNA COSA SOLA”.
    Non so quali siano, ora, gli strumenti di lotta per cambiare questa mentalità. Le leggi lasciano il tempo che trovano. Così come le manifestazioni. O i dibattiti. Tutto ormai si perde in un oceano di leggi, manifestazioni, dibattiti, scritti…. Ci vorrebbe un’idea nuova? Non so.
    In ogni caso, credo, la lotta individuale, nell’ambiente di lavoro, in famiglia, tra gli amici, serve almeno ad ognuna di noi. Come può servire a dare coraggio lo scambiarsi le esperienze. Non desistiamo! Una di voi

    • Grazie del tuo contributo.
      Grazie per le battaglie che hai fatto.
      Non sono state inutili: se noi donne oggi ci rendiamo conto di vivere in una cultura patriarcale, se noi donne oggi diciamo “no” ai modelli imposti, se noi donne oggi lottiamo ancora per spezzare delle catene sociali perverse…. è grazie a quelle donne che ci hanno preparato il cammino…. 🙂

  • Io non so cosa sognassero o come si sentissero le due ragazzine… Però, sono d’accordo con Barbara su un punto: andrebbero punite… PER COSA, esattamente? Perché erano psicologicamente dipendenti dagli adulti, come tante ragazzine che conosco? Per aver preso esempio dal loro orizzonte di “valori”? Prima di prendersela con gli adolescenti, perché non domandarsi da chi imparino, a chi si appoggino? Potremmo “scoprire” che le loro cosiddette “colpe” non sono altro che il frutto degli “insegnamenti” di “persone mature”… anzi, che sono la normalità. Si prostituivano in un quartiere “bene”. Il che non fa altro che rafforzare una mia convinzione: gli stereotipi di “perbene” e “permale” continuano a restare ingenui. Il “perbene”, per esistere, ha bisogno del “permale”, sebbene, a parole, lo condanni.

    • Esatto Erica. Vorrei anche chiedere: ma cercare una “colpa” nelle due ragazzine-bambine…. non conduce a tagliare una fetta di colpa (vera) del mondo adulto? Consiglierei tutt* di vedere-ascoltare su youtube il video del prof. Galimberti sulle cd MAPPE EMOTIVE.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: