LA PROVOCAZIONE DI CONCHITA WURST

Pubblicato 12/05/2014 da paroladistrega

conchita_wurst

 

Lo sapete. Adoro insinuare dubbi. Porre domande. Soprattutto a me stessa. Ecco l’ultima domanda della mia serie infinita:

LA  PROVOCAZIONE  PUO’  ESSERE  UN’ARMA A DOPPIO TAGLIO?

Esattamente, me lo sto chiedendo in questo preciso momento in cui guardo la foto della cantante austriaca CONCHITA WURST, la drag queen  che ha vinto l’edizione 2014 dell’Eurofestival.

http://eurofestivalit.altervista.org/

 Conchita ha splendidi occhi, splendido corpo e soprattutto splendida voce.

Ha anche una barba nera.

E la mia domanda non è morbosa. E’ una domanda davvero innocente: la bella voce di Conchita non verrà forse posta in secondo piano dalla provocazione di quella barba?

Una barba che probabilmente intende affermare tutta una serie di LIBERTA’:

–         di autogestione del proprio corpo e relativa immagine,

–         di scelte sessuali definite o indefinite che siano,

–         di scelte di appartenenza o non appartenenza di genere,

–         di espressione intima di un SE’ non omologato.

D’accordo su tutto. Ma il dubbio rimane.

Sì, Rimane quel dubbio: Conchita sarà sempre e comunque apprezzata, ripagata (in termini artistici ed umani), seguita, amata soprattutto per la sua voce … o soprattutto per la sua immagine provocatoria? Molti infatti scrivono che lei sia  già famosa solo grazie a quella barba. Non scrivono che è famosa per la sua voce. Quella è menzionata dopo. Dopo la barba.

Forse il mio dubbio non è importante, forse sì.

Ma c’è da chiedersi perché oggi, più di ieri, per far arrivare messaggi, valori, emozioni, spesso si debba far leva sulla PROVOCAZIONE e suoi annessi e connessi.

Conchita ha certo voluto sottoporre a tutt* un messaggio forte. Soprattutto contro Paesi che perseguitano l’omosessualità, la transessualità e qualsiasi forma ed espressione di genere non definita-definibile da usi e costumi sociali. Da schemi mentali.

E questo, ripeto, va bene.

Ma quella barba poi, alla fine, non sarà un’arma a doppio taglio per Conchita?

La sua volontà di PROVOCARE lascerà il dovuto spazio alla sua VOCE?

Auguro tanta fortuna, auguro tanto successo a CONCHITA WURST.

Con o senza barba.

____________________________________________________

CONTATTI  13  maggio 2014:  26.167

AVVISO AI VISITATORI DEL BLOG: LA PUBBLICITA’ NON  E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

 

Annunci

Un commento su “LA PROVOCAZIONE DI CONCHITA WURST

  • A me dispiace per questa povera anima, perchè quando il mondo troverà qualcosa di più appariscente, di più “stravagante” ed esotico, lei verrà messa da parte come tutti gli altri. Ha basato la sua ascesa sul suo aspetto e quindi la gente la giudicherà per il suo aspetto, nel bene e nel male. Mi sembra solo l’ennesimo pezzo di carne dato in pasto al pubblico pagante che, quando si sarà assuefato della “donna barbuta” andrà a cercare sollazzo altrove, come è già successo. La sua barba non non è un simbolo di libertà di genere, di identità sessuale ecc. perchè lei non è libera di tagliarsela… pena il ritorno all’insuccesso, che già sperimentò quandosi propose come il ragazzo Tom.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: