“SULLE VIE DELLA PARITA'”, bando di concorso

Pubblicato 06/09/2014 da paroladistrega

toponomastica femminile

 

La “parità“. Bella parola. E quanto la usiamo noi donne, ogni santo giorno.

Vorremmo essere “alla pari” con loro, gli uomini, in tutto e per tutto: con le opportune eccezioni e variazioni sul tema (tipo, ambiti della maternità e aborto che vorremmo gestirci da sole, ovvio). Ma non sempre riusciamo a portare avanti le nostre battaglie: ostacoli  di tutti i tipi si mettono di traverso e ci fanno anche perdere i pochi spazi-ambiti conquistati. Ma noi ci rimbocchiamo le maniche e ricominciamo. Pazienti e tenaci.

Sì, pazienti e tenaci. Come le Donne di TOPONOMASTICA FEMMINILE, coordinate da MARIA PIA ERCOLINI, che – con la Federazione Nazionale Insegnanti e il Patrocinio del Senato – hanno indetto un CONCORSO tramite BANDO pubblico “rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, agli atenei e agli enti di formazione, è finalizzato a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società. Attraverso attività di ricerca-azione svolte da ragazze/i si vogliono individuare e descrivere percorsi culturali e itinerari di genere femminile in grado di riportare alla luce le tracce delle donne nella storia e nella cultura del territorio, modelli di valore e di differenza sui quali riflettere e ai quali attingere nell’opera complessa della costruzione dell’identità maschile e femminile.”

Su invito di MARIA PIA ERCOLINI, pubblico il link del BANDO DI CONCORSO “SULLE VIE DELLA PARITA'”. Mi auguro che abbia la più ampia diffusione.

Bando di concorso 2014-15.DEFINITIVO TOPONOMASTICA

________________________________________________________________________________

CONTATTI  06 settembre 2014:  40.951

LA PUBBLICITA’ NON E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

 

 

Annunci

2 commenti su ““SULLE VIE DELLA PARITA'”, bando di concorso

  • Sulle vie della parità: un gruppo di studenti del liceo classico Rossi, con la prof. Rosaria Bonotti, ha lavorato molto su questo progetto. I ragazzi sono stati premiati a Roma per il grande lavoro svolto. E sono particolarmente lusingata perchè tra i nomi di donne molto importanti compare quello di Amabile Alberti, una piccola grande donna sconosciuta, “filandrina” di Forno dei primi anni del Novecento. Donna di grande valore umano, che si è battuta per la pace, la giustizia e i diritti. E’ una delle protagoniste dei miei libri ” Maria ha detto sì” e “Le donne della memoria- La memoria delle donne”, ai quali i ragazzi hanno attinto individuando questa piccola grande figura. E via del MONCO, su proposta dei ragazzi, diventerà via AMABILE ALBERTI. Per me, è motivo di orgoglio.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: