I SILENZI DELLE DONNE

Pubblicato 23/10/2014 da paroladistrega

HPIM4342 (2)

Stasera, nella mia “home” di Facebook ho visto il link di un post della collega blogger IL RICCIOCORNO SCHIATTOSO, pertinente un video che avevo visto tempo fa e che aveva ispirato un mio racconto sulla VIOLENZA DOMESTICA.

http://ilricciocornoschiattoso.wordpress.com/2014/10/21/perche-le-vittime-di-violenza-domestica-non-se-ne-vanno/

Il video è di LESLIE MORGAN STEINER, autrice del libro “Crazy Love”: nel video  racconta la sua personale esperienza di donna vittima di VIOLENZA DOMESTICA (psicologica e fisica) da parte del primo marito.

Quando, la prima volta, ho visto questo video (oltre un anno fa), sono rimasta molto colpita. Talmente tanto che, dalle emozioni ricevute e poi amplificate, è nato il mio racconto “C’ERA UNA VOLTA“, contenuto nel mio secondo libro “EVA E ALTRI SILENZI“. In questo racconto parlo proprio dell’esperienza di una giovane donna e del suo ritrovarsi “vittima” di VIOLENZA DOMESTICA da parte del convivente-compagno.

Stasera ho riletto il testo tratto dal video di L.M. STEINER, nel blog dell’amica blogger (vd sopra link) e questa volta, senza coinvolgimento emotivo, ho provato a trarne uno SCHEMA ESEMPLIFICATIVO. Cioè, ho provato a schematizzare il percorso di sviluppo della VIOLENZA DOMESTICA, in base all’esperienza di Steiner.

Esattamente, dalle parole dell’autrice di Crazy Love, dal racconto della sua esperienza, si trae questo schema di NASCITA ED EVOLUZIONE DELLA VIOLENZA DOMESTICA:

1° Fase:  SEDUZIONE  DELLA   VITTIMA

2° Fase: ISOLAMENTO DELLA  VITTIMA (creare una “gabbia” fisica e psicologica)

3° Fase: MINACCIA   DI   VIOLENZA (esempio:  mostrare armi o oggetti contundenti-taglienti)

4° Fase:  AGGRESSIONE  FISICA  (prima episodi “isolati”, poi azioni frequenti e sistematiche).

La Steiner, a questi punti, evidenzia  le  DOMANDE  che frequentemente vengono rivolte alla VITTIMA DI VIOLENZA:

PERCHE’  SEI RIMASTA CON LUI?  PERCHE’  NON SEI ANDATA VIA?

Le RISPOSTE della Steiner sono:

“NON SAPEVO CHE LUI STESSE ABUSANDO DI ME”  (quindi la VIOLENZA DOMESTICA non è “riconosciuta” come tale dalla vittima)

E comunque, una volta compresa e riconosciuta la violenza:

“E’ PERICOLOSO LASCIARE UN VIOLENTO”.

C’è un’UNICA SOLUZIONE, secondo la Steiner (da lei stessa adottata per salvarsi) e questa soluzione è quella che io, implicitamente, suggerisco nei miei racconti e monologhi sulla violenza di genere:

ROMPERE IL MURO

DEL SILENZIO

 Come si fa? Si URLA.

LA VIOLENZA SUBITA VA RACCONTATA A  TUTTI, DEVE DIVENTARE UN GRIDO D’AIUTO A:  FAMIGLIA, AMICI, COLLEGHI, VICINI, CENTRI ANTIVIOLENZA, FORZE DELL’ORDINE.

Care donne, ripeto qui quello che scrivo e dico sempre:

IL SILENZIO E’ UNA DOPPIA VIOLENZA, AMPLIFICA E RAFFORZA LA VIOLENZA, VI CHIUDE FUORI DAL MONDO, PERMETTE AL VIOLENTO DI CONTINUARE IL SUO AGIRE.  

FINO ALL’ULTIMO ATTO.

PENSATECI BENE.  IL  SILENZIO PUO’  UCCIDERE.

__________________________________________________________

CONTATTI  23  ottobre:  44.483

LA PUBBLICITA’ NON E’ INSERITA DA ME, ma direttamente da WORDPRESS (io non guadagno niente da questo blog).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Parti di lui

Sono un Dugongo spiaggiato.

PALESTINE FROM MY EYES

Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

paroladistrega

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

Posto Occupato

È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

Se Non Ora Quando FACTORY

Laboratorio di libero pensiero e azione politica

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

seiofossifoco

This WordPress.com site is the cat’s pajamas

IllustrAutrice

BARBARA GIORGI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: