Archivi

Tutti gli articoli per il mese di dicembre 2015

Buone Feste a tutte le Streghe!

Pubblicato 23/12/2015 da paroladistrega
b2 - Copia

Barbara Giorgi, blogger e scrittrice. Paroladistrega

BUONE FESTE A TUTTE LE MIE FOLLOWERS, FANTASTICHE STREGHE, IN ITALIA, IN FRANCIA, IN AMERICA LATINA, OVUNQUE!

AVANTI TUTTA… E SEMPRE INSIEME.

AUGURI!

LA STREGA

____________________________________________________

CONTATTI   117.841

AVVISO AI LETTORI DI QUESTO BLOG

NON VENGONO APPROVATI-PUBBLICATI  COMMENTI CONTENENTI FRASI OFFENSIVE, RAZZISTE, MISOGINE O COMUNQUE  VERBALMENTE  VIOLENTE.

I MITOMANI NON SONO I BENVENUTI.

_______________________________________________________________________________________

Mi trovate anche qui, su Facebook:

https://www.facebook.com/barbara.giorgi.16

________________________________________________________

IL MIO ULTIMO LIBRO, SU TEMI DI GENERE:

EVA E ALTRI SILENZI” (2014): racconti e monologhi di donne su temi impegnati (violenza di genere, molestia sessuale, anoressia, pedofilia…). Il libro è dedicato alla grande e compianta Franca Rame, su autorizzazione della Compagnia teatrale Fo Rame.

Cartaceo:

http://www.mondadoristore.it/Eva-e-altri-silenzi-Barbara-Giorgi/eai978889114200/

Ebook:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/cataloghi-arte/eva-e-altri-silenzi-ebook.html

A.A.A. UTERI IN AFFITTO E BAMBINI IN VENDITA

Pubblicato 08/12/2015 da paroladistrega

In questi giorni,  leggiamo molto sul tema delle c.d. “madri surrogate” e “uteri in affitto”.

Molte femministe chiedono di non usare queste definizioni così “trash”, così “crude”, perché secondo loro c’è dell’altro dietro: si tratterebbe di un’ulteriore forma ed espressione di LIBERA AUTODETERMINAZIONE DELLA DONNA.

Sinceramente, sono d’accordo con LUISA MURARO, filosofa e fondatrice a Milano della Libreria delle Donne: «La tratta e la schiavitù sono già un crimine riconosciuto e condannato a livello internazionale, invece contro l’utero in affitto, la forma più odiosa di sfruttamento del corpo delle donne, bisogna combattere. Siamo ancora in tempo».

http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/MERCATO-.aspx

Personalmente, credo che nel dibattito, ancora aperto e infuocato, sulle c.d. “madri surrogate”, si parli tanto di DIRITTI:

  • quelli di aspiranti madri non fertili,
  • quelli di padri frustrati che non hanno eredi,
  • quelli di madri surrogate che non vedono l’ora di vendere un ovocita e di affittare il proprio utero,
  • quelli delle coppie etero senza figli,
  • quelli delle coppie omosex con desiderio di genitorialità.

TUTTI RIVENDICANO DIRITTI.

Ma in mezzo a tutto questo esercito schierato di DIFENSORI-DETENTORI DI DIRITTI, compreso lo sbandieramento-strumentalizzazione dell'”io sono mia” (come se il “mia” consistesse nel vendere-affittare parti di sé…), ecco che mi sorge una piccolissima, banalissima, stupidissima domanda. Che pongo qui:

A QUALCUNO GLIENE FREGA QUALCOSA DI QUEL NASCITURO EX OVOCITA E SPERMATOZOO, A QUELL’ESSERE FEMMINA O MASCHIO, A QUEL BAMBINO-A DI OGGI E FUTURO ADULTO DI DOMANI che è lì… come un dado lanciato in aria, come un sasso scagliato in acqua?

Perché, da FEMMINISTA, dico:

  • una cosa è il tema dell’aborto, dove non viene messo al mondo nessuno,
  • altra cosa è il tema dell’utero in affitto, dove viene messo al mondo un essere umano, titolare di DIRITTI.

E il primo dei DIRITTI di un ESSERE UMANO è non costituire OGGETTO DI SCAMBIO, DI COMPRAVENDITA, DI SODDISFACIMENTO DI BISOGNI-APPAGAMENTI ALTRUI.

Ora, fermatevi un attimo. E provate ad immedesimarvi in un essere umano “pianificato, commissionato e pagato”. Come vi sentireste?

Io mi sentirei uguale a un qualsiasi oggetto, un bene di consumo: uno smartphone, un televisore, un’auto.

Forse domani compreremo i bambini su Amazon o  eBay, scegliendo uteri e ovuli, in base ai capelli biondi e occhi azzurri delle madri surrogate.

E le madri surrogate saranno la bandiera vivente, il simbolo dell’autodeterminazione delle donne: tutte in grado di affittare, vendere, contrattare parti di sé. Una prostituzione degli uteri che conduce a un commercio di bambini, il cui prezzo sarà saldato alla nascita.

Care mie, se questa è l’autodeterminazione, emigro su un altro pianeta. Abitato da femministe meno egoiste.

____________________________________________________

CONTATTI   117.069

AVVISO AI LETTORI DI QUESTO BLOG

NON VENGONO APPROVATI-PUBBLICATI  COMMENTI CONTENENTI FRASI OFFENSIVE, RAZZISTE, MISOGINE O COMUNQUE  VERBALMENTE  VIOLENTE.

I MITOMANI NON SONO I BENVENUTI.

_______________________________________________________________________________________

Mi trovate anche qui, su Facebook:

https://www.facebook.com/barbara.giorgi.16

________________________________________________________

IL MIO ULTIMO LIBRO, SU TEMI DI GENERE:

EVA E ALTRI SILENZI” (2014): racconti e monologhi di donne su temi impegnati (violenza di genere, molestia sessuale, anoressia, pedofilia…). Il libro è dedicato alla grande e compianta Franca Rame, su autorizzazione della Compagnia teatrale Fo Rame.

Cartaceo:

http://www.mondadoristore.it/Eva-e-altri-silenzi-Barbara-Giorgi/eai978889114200/

Ebook:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/cataloghi-arte/eva-e-altri-silenzi-ebook.html

Cara Mamma Natale…

Pubblicato 03/12/2015 da paroladistrega

 

mrs6

ilpaesedeibambinichesorridono.it

 

Cara  Mamma Natale,

noi donne-sorelle-femministe ti scriviamo questa letterina con tanta speranza.

Vorremmo con tutto il cuore che le varie Ministre e Parlamentari che dovrebbero rappresentarci, si dessero una mossa natalizia e chiedessero a gran voce la MINISTRA delle PARI OPPORTUNITA’.

Lo sappiamo che avere una MINISTRA che porta avanti battaglie per noi donne non dovrebbe essere un “regalo“, ma un “diritto” in uno Stato democratico e civile. Ma sai com’è, visto come siamo messe, senza neppure più la CONSIGLIERA PER LE PARI OPPORTUNITA’ del Governo, non ci resta che chiedere a te, cara Mamma.

Confidiamo quindi in un bel regalo (leggasi “diritto”) di Natale.

Chiederlo a Babbo Natale non servirebbe: lui è quello che porta ancora i soldatini ai maschi e le bamboline alle femmine, figurati se si impegna per farci avere una Ministra per le donne!

Cara Mamma Natale, attendiamo speranzose.

Auguri di Buone Feste!

Firmato: le donne che credono nella parità.

PS: si prega di far leggere la letterina in oggetto a Ministre e Parlamentari, che dovrebbero essere le nostre Mamme Natale (tutto l’anno però).

_____________________________________________________

CONTATTI   116.689

AVVISO AI LETTORI DI QUESTO BLOG

NON VENGONO APPROVATI-PUBBLICATI  COMMENTI CONTENENTI FRASI OFFENSIVE, RAZZISTE, MISOGINE O COMUNQUE  VERBALMENTE  VIOLENTE.

I MITOMANI NON SONO I BENVENUTI.

_______________________________________________________________________________________

Mi trovate anche qui, su Facebook:

https://www.facebook.com/barbara.giorgi.16

________________________________________________________

IL MIO ULTIMO LIBRO, SU TEMI DI GENERE:

EVA E ALTRI SILENZI” (2014): racconti e monologhi di donne su temi impegnati (violenza di genere, molestia sessuale, anoressia, pedofilia…). Il libro è dedicato alla grande e compianta Franca Rame, su autorizzazione della Compagnia teatrale Fo Rame.

Cartaceo:

http://www.mondadoristore.it/Eva-e-altri-silenzi-Barbara-Giorgi/eai978889114200/

Ebook:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/cataloghi-arte/eva-e-altri-silenzi-ebook.html

Parti di lui

Sono un Dugongo spiaggiato.

PALESTINE FROM MY EYES

Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

paroladistrega

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

BARBARA GIORGI

Posto Occupato

È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

Se Non Ora Quando FACTORY

Laboratorio di libero pensiero e azione politica

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

seiofossifoco

This WordPress.com site is the cat’s pajamas

IllustrAutrice

BARBARA GIORGI