LO STUPRO E L’URLO

Pubblicato 23/03/2017 da paroladistrega

305f1

LO STUPRO E L’URLO. Se ci stuprano dobbiamo urlare, sennò non è stupro. Già ci controllavano la lunghezza della gonna, il colore delle mutande (rosso non va bene, perché i tori si infiammano), il movimento delle anche, l’ora in cui osiamo camminare da sole per strada (se facciamo turni di notte per lavoro, sono cazzi nostri). Ora hanno aggiunto anche l’URLO (SENTENZA TRIBUNALE DI TORINO).

Sì, un URLO. Tipo quello di Munch: dobbiamo respirare a pieni polmoni e gridare oltre i 100 decibel, sennò non vale. Non è stupro.

E non va bene dire che eravamo sotto shock, mute e immobili in quanto pietrificate dal terrore e dallo schifo. Non va bene. Se non gridiamo, se non ci dimeniamo… vuol dire che ci sta bene, che ci piace, che proprio non vedevamo l’ora che ci strappassero le mutande e ci violentassero.

Ci va bene così? A ME NO. Questa sentenza deve essere oggetto di interrogazione parlamentare. Toc toc: deputate e senatrici… agite.

URLATE!

 _____________________________________________________________

VIEWS   136.488

_______________________________________________________________

Mi trovate anche qui, su Facebook:

https://www.facebook.com/barbara.giorgi.16

_______________________________________________________

IL MIO ULTIMO LIBRO, SU TEMI DI GENERE: 

“IL QUADERNO DI JO”, Giovane Holden Edizioni, 2016

il-quaderno-di-jo-copertina-foto-copia-copia

Annunci

4 commenti su “LO STUPRO E L’URLO

  • Sono una donna di 40 che 20 anni fa veniva stuprata e sono una di quelle che pietrificata dal terrore non ha.urlato. Quell’urlo mancato, congelato nella mente e nel corpo, me lo sono portato dietro per tanto tempo…ha continuato a violentarmi l’anima in tante occasioni: davanti l’amore vero, nel primo bidè fatto a mio figlio, nello sguardo di sconosciuti. E non sono bastati 2 anni di psicanalisi e farmaci per farmi capire che se anche non avevo urlato quello stupro non era colpa mia ma semplicemente ero sotto shock e mi stavano violentando.

    • Cara, ti abbraccio con tutto il cuore. Ho scritto un libro, si intitola “Il quaderno di Jo”. Non te lo dico per denaro, perché puoi pure scaricarlo come ebook per pochi euro (lo trovi nelle piattaforme di libri). Prova a leggerlo, prova a leggere il viaggio interiore di Jo. Magari ti fa bene. Fammi sapere…

  • Non mi va bene per niente e non aspetto l’urlo delle senatrici e dei politici in genere, da cui non mi aspetto nulla…. inizio ad urlare io per primo come essere umano ma prima di tutto come uomo…
    Sei bravissima !!!! 🙂

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Parti di lui

    Sono un Dugongo spiaggiato.

    PALESTINE FROM MY EYES

    Generating a fearless and humanising narrative on Palestine!

    paroladistrega

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    BARBARA GIORGI

    Posto Occupato

    È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza.

    Se Non Ora Quando FACTORY

    Laboratorio di libero pensiero e azione politica

    il ricciocorno schiattoso

    ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

    seiofossifoco

    This WordPress.com site is the cat’s pajamas

    IllustrAutrice

    BARBARA GIORGI

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: